Confcommercio Misterbianco: la zona commerciale diventi “zona franca” Un progetto per garantire un futuro alla più antica area commerciale catanese

Far diventare ‘zona franca’ il Polo Commerciale di Misterbianco. È il progetto al quale lavorerà un gruppo di imprenditori locali. Gli obiettivi sono tanti: attrarre nuovi investimenti, verificare le aperture e chiusure delle aziende del territorio negli ultimi cinque anni, quantificare il gettito dei tributi che le imprese pagano al Comune e quanti di questi vengono reinvestiti in termini di infrastrutture e servizi per le imprese stesse.

A far riaccendere i riflettori sul polo commerciale di Misterbianco è stato un incontro, svoltosi ieri, tra la locale sezione della Confcommercio e alcuni operatori della zona commerciale misterbianchese.

L’intenzione, scrive una nota dell’ufficio stampa della Confcommercio provinciale, è di “definire insieme i problemi, proporre le soluzioni, costruire una piattaforma di iniziative comuni, per garantire un futuro alla più antica area commerciale della provincia di Catania”.

Anche Misterbianco 3.0 si era occupato delle condizioni della zona commerciale, una delle promesse tradite della Misterbianco come ‘città dello shopping’.

“Abbiamo messo tra le priorità del nostro programma – spiega Rosalinda Scuderi, presidente di Confcommercio Misterbianco – il rilancio e il recupero dell’abbandonata Zona commerciale di Misterbianco, un gioiello sul quale è stato investito tanto in termini economici e umani da chi, in tempi non sospetti, ci ha creduto veramente”.

La Presidente Scuderi insieme al segretario Francesco Fazio hanno auspicato l’inizio di una ‘rivoluzione copernicana’, che veda impegnati in prima linea le imprese che operano nel territorio.

Dall’incontro e dal dibattito interno è nato un tavolo di lavoro permanente che vedrà impegnati Pasquale Barbaro e Massimo Barone (Auchan), Nino Musumeci (GM Trade Gioielli), Angelo Caruso (Jobcreation), Carmelo Pistorio (Pistorio Srl), Josè Recca (Brasilrecca) e Francesco Zaccà (Zaccà Sport).

L’impegno del pool di imprenditori sarà quello di lavorare a un progetto per far diventare ‘zona franca’ il Polo Commerciale di Misterbianco.

Rosario Nastasi
Seguimi

Condividi:

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it