Festa Europea della Musica: il 3 giugno, al ‘Mandela’ corali, cantautori, gruppi folk e gli Archinuè Da 10 anni, a organizzare la manifestazione è il Coro Lorenzo Perosi

Due corali, un gruppo folk, un cantautore e una cantante, e per finire gli Archinuè. È il menù misterbianchese della Festa Europea della Musica, che si terrà venerdì 3 giugno, alle 20.30, all’Auditorium Nelson Mandela, con ingresso gratuito. La manifestazione è patrocinata dal Comune di Misterbianco.

Si esibiranno il Coro Polifonico Lorenzo Perosi, il Coro di voci Bianche dell’I.C.S. Pitagora, Eddi Bella e Giada, il gruppo folk-culturale Figli dell’Etna e gli Archinuè.

A organizzare l’evento è il Coro Lorenzo Perosi che da un decennio, in sintonia con lo spirito della manifestazione, lo ha fatto diventare uno degli appuntamenti più importanti del calendario estivo delle manifestazioni culturali misterbianchesi.

“L’edizione di quest’anno – spiega Rosario Scuderi, presidente del Coro Perosi – vede partecipare diversi artisti che con le loro esibizioni daranno vita a un suggestivo connubio di generi musicali e a un fecondo scambio tra professionisti del settore e amatori, al fine di fare nascere, in musica, un dialogo tra culture e generi musicali il più ampio possibile.

“Nel corso degli anni – aggiunge – tanti ragazzi hanno avuto la possibilità di debuttare davanti a un attento pubblico e, grazie alla collaborazione di altre associazioni musicali locali, diversi giovani cantanti solisti di musica lirica hanno intrapreso una orgogliosa carriera professionale a livello internazionale”.

Dal 1985, la Festa della Musica si svolge in Europa coinvolgendo numerose città e articolandosi in centinaia di concerti, con la partecipazione di musicisti di ogni livello e di ogni genere.

Da quest’anno, il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (MiBACT) ha deciso di ridare un forte segnale per la promozione di una delle feste più affascinanti che la cultura possa offrire, una festa che coinvolga in maniera organica tutta l’Italia trasmettendo quel messaggio di cultura, partecipazione, integrazione, armonia e universalità che solo la musica riesce a dare.

Un grande evento che porti ogni tipo di musica in ogni tipo di luogo: parchi, musei, luoghi di culto, carceri, ambasciate, ospedali, centri di cultura, stazioni ferroviarie, metropolitane ma anche strade e piazze del nostro meraviglioso Paese.

Solisti, cori, orchestre, gruppi e bande musicali, in una parola tutti coloro che fanno musica, sia dal punto di vista professionale che amatoriale.

Rosario Nastasi
Seguimi

Condividi:

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi