Rifiuti, da domani parte lo sciopero della fame di Di Guardo e dei Comitati No Discarica L'appuntamento è davanti al Palazzo del Senato. Da dove, martedì sera, muoverà una fiaccolata.

Partirà domani mattina, lunedì 6 giugno, uno sciopero della fame del sindaco Nino Di Guardo e dei componenti dei Comitati No Discarica di Misterbianco e Motta Sant’Anastasia.

Lo hanno confermato nel corso del comizio di stasera in piazza Mazzini.

“Domani, nel Palazzo del Senato di fronte alla chiesa Madre, insieme ai comitati – ha scritto Di Guardo sul suo profilo Facebook – inizieremo lo sciopero della fame. Solo una protesta eclatante può mettere al centro dell’attenzione regionale e nazionale il nostro dramma di vivere in mezzo ad una mega discarica. Sono fiducioso, ce la dobbiamo fare per i nostri figli e i nostri nipoti. Ora o mai più”.

Martedì sera, alle 19, dalla chiesa muoverà una fiaccolata che raggiungerà l’ingresso della discarica.

Il sindaco è tornato anche sull’intervista al presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, pubblicata oggi sul quotidiano La Sicilia. “Crocetta non sa che cosa dice – ha rimarcato Di Guardo – l’articolo 10 della legge regionale 10 dice chiaramente ce non ci possono essere discariche a meno di cinque chilometri dai centri abitati. E tanto Misterbianco quanto Motta Sant’Anastasia distano meno”.

Condividi:

Redazione

La Redazione di Misterbianco 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi