Discarica, dopo la protesta Crocetta convoca i sindaci di Misterbianco e Motta Giovedì pomeriggio incontro a Palermo. Sospeso lo sciopero della fame

Il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, ha convocato i sindaci di Misterbianco e Motta Sant’Anastasia per giovedì 9 giugno, alle 16, a Palermo. Il telegramma di convocazione è arrivato qualche minuto prima della partenza del corteo-fiaccolata. Crocetta ha anche invitato i promotori della protesta a sospendere lo sciopero della fame. A darne notizia è l’ufficio stampa del Comune di Misterbianco di cui pubblichiamo la nota apparsa sul profilo Facebook dell’ente.

Dopo due giorni di sciopero della fame del sindaco Di Guardo, degli assessori e dei Componenti del Comitato NO DISCARICA di Misterbianco e Motta S. Anastasia, stasera sono stati i cittadini delle due comunità a scendere in strada per raggiungere pacificamente l’ingresso della discarica di Motta S. Anastasia.

Ad aprire il corteo il Gonfalone del comune di Misterbianco e dietro il sindaco Di Guardo con la fascia tricolore gli assessori, il presidente del Consiglio comunale Nino Marchese, numerosi consiglieri comunali ed i componenti del Comitato No DISCARICA con un migliaio di cittadini. Un serpentone pacifico che è sfilato per le vie del centro urbano prima di raggiungere via Verdi dove si è unito al numeroso corteo proveniente da Motta S. Anastasia.

Una protesta pacifica, ma incisiva e partecipata che ha detto NO alla discarica, un NO ribadito dall’intervento di Josè Calabrò e del sindaco Nino DI Guardo che appena qualche minuto prima ha ricevuto un telegramma dal presidente della regione Crocetta, che invitava i promotori della protesta a sospendere lo sciopero della fame dandogli appuntamento per giovedì 9 alle 16,00 a Palermo.

Il sindaco ed i comitati hanno di comune accordo deciso di sospendere lo sciopero della fame in attesa dell’incontro di giovedì.

“Un primo risultato concreto – ha detto il sindaco Di Guardo – il presidente Crocetta ha compreso che non si scherza con la salute delle persone e noi siamo determinati a mettere la parola fine a questa vicenda che sta mortificando due comunità.”

Rosario Nastasi
Seguimi

Condividi:

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi