Zona commerciale, Fiamme gialle sequestrano 5mila paia di scarpe false per 100mila euro Erano in un deposito gestito da un cinese che riforniva ambulanti della zona etnea

Cinquemila paia di scarpe con contraffazione ‘attacca e stacca’ per 100mila euro di probabile incasso. A tanto ammonta il bottino dell’ultima operazione della Guardia di Finanza di Catania in un esercizio commerciale di Misterbianco riconducibile a un cittadino cinese.

Per sfuggire ai controlli, e dopo numerosi sequestri già effettuati dai finanzieri, questa volta era stato escogitato un nuovo metodo per mascherare il marchio contraffatto (nel caso specifico le tre strisce Adidas): sulle scarpe era stata apposta un’appendice adesiva trasversale, facilmente rimovibile al momento della vendita.

Tale accorgimento non è però sfuggito ai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catania che, all’apertura dei cartoni con le calzature, hanno subito scoperto il tentativo di confondere i prodotti contraffatti.

Al termine dell’intervento, tutte le calzature sono state sequestrate. Il cittadino cinese è stato deferito alla competente Procura della Repubblica di Catania. L’ipotesi di illecito è introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi.

Le Fiamme Gialle, che hanno ulteriormente incrementato le proprie attività in corrispondenza della stagione estiva, ritengono che l’esercizio commerciale sia un vero e proprio deposito di stoccaggio, dove andavano a rifornirsi gli ambulanti che poi vendevano le scarpe lungo i litorali e nei mercatini della provincia etnea.

La lotta alla contraffazione continua a costituire uno dei principali settori operativi della mission istituzionale della Guardia di Finanza nell’ottica di garantire il consumatore e tutelare coloro che rispettano le regole del mercato, anche considerando che le calzature sequestrate avrebbero garantito un introito illegale di oltre 100mila euro.

Rosario Nastasi
Seguimi

Condividi:

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi