Omicidio a Madonna degli Ammalati, fermato il presunto assassino: scappava in auto Avrebbe ucciso la madre della sua ex fidanzata dopo un litigio e l'ennesimo divieto di rivedere la giovane

Alla fine l’hanno preso. Stava ritornando a casa in macchina. Scappava da Misterbianco dopo aver ucciso Marina Zuccarello, la madre della sua ex fidanzata. Si chiama Agostino Siciliano, 28enne, laureato, pugliese di Taranto. Lo hanno fermato i Carabinieri in provincia di Cosenza.

Aveva le chiavi della casa di villeggiatura della famiglia della ragazza, tanto era stato preso a ben volere. Eppure, stamattina non ci ha pensato due volte a sgozzare la madre della sua ex fidanzata. Un litigio, un’aggressione, l’ennesima intimazione di stare lontano dalla figlia dopo la fine della relazione? Ai militari avrebbe confessato di essere stato aggredito e di aver agito per difendersi.

Già nel primo pomeriggio i sospetti degli inquirenti, guidati dal capitano Gianmarco Messina, si erano concentrati sull’ex fidanzato della figlia più piccola della Zuccarello. A dare una svolta alle indagini, le deposizioni dei familiari della vittima sentiti in queste ore.

I due si erano conosciuti su internet, per un po’ avevano avuto una relazione. Ma la giovane da qualche tempo aveva posto fine alla storia. Decisione che non era andata giù al 28enne che pare avesse più volte tentato di riappacificarsi.

Soddisfazione ha manifestato Carmelo Zuccaro, procuratore della Repubblica di Catania, «per un lavoro molto serrato e puntuale da parte della magistratura e dei carabinieri di Misterbianco. La risoluzione di questo caso ha anche una grande importanza perché non getta nello sconforto una intera comunità che si era allarmata per quanto avvenuto stamattina».

Rosario Nastasi
Seguimi

Condividi:

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi