Che fortuna: piove. La disinfestazione qui la lasciamo al meteo. A Caltagirone, la fa la Dusty. Caruso: "A Misterbianco, non è prevista nell'appalto"

Che fortuna: piove! Già perché così ci pensa il Padreterno a liberare strade e piazze di insetti e infestanti vari. Perché a Misterbianco la disinfestazione è termine sconosciuto dalle parti di via Sant’Antonio Abate. Tutto ciò nonostante quest’estate siano state numerose le segnalazioni di topi, scarafaggi e insetti vari.

In altri Comuni si fa: da ieri, per esempio, è partita a Caltagirone, oltre 38mila abitanti a 668 metri sul mare. Su iniziativa dell’assessorato comunale all’Ecologia, da lunedì 22 a mercoledì 24 agosto, dalle 23 in poi, è la ditta Dusty, affidataria del servizio di igiene ambientale anche a Misterbianco, ad occuparsi del servizio di disinfestazione.

Nel paese del Santo Patrono Anacoreta, amante degli animali, non è necessaria. Ma si sa: qui siamo “spetti e puliti”. D’altra parte “de minimis non curat praetor”. Qui si fanno battaglie epocali. E, per carità, legittime e meritorie. Va bene battersi contro la presenza maleodorante della discarica, ma l’amministrazione ordinaria delle piccole cose a chi la lasciamo?

La qualità della vita dei cittadini è fatta anche di pericolose immissioni di fumi, di ditteri fastidiosi, di insetti ripugnanti, di roditori dannosi. Sul web magazine Live Sicilia, dopo le segnalazioni di qualche tempo fa, l’assessore all’ambiente del Comune di Misterbianco, Angela Vecchio, assicurava un intervento: l’ufficio si era già messo in moto e interventi di disinfestazione erano già stati effettuati.

Niente di tutto questo – replica Serafino Caruso, consigliere comunale del gruppo Famiglia, Lavoro e Solidarietà – io stesso ho contattato il direttore della Dusty che mi ha confermato come nel capitolato d’appalto non sia prevista alcuna attività di disinfestazione. Ogni tanto puliscono le caditoie fognarie”.

Ma forse “in nemore milensi salus” o in “civitas randatii” – per buttarla ancora in latino – i problemi sono altri. Siamo o no “Spetti e puliti”?

Condividi:

Redazione

La Redazione di Misterbianco 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it