Sabato il comizio di Di Guardo: l’intervento di Marcello Russo riceviamo, e pubblichiamo, dal Consigliere Marcello Russo

Presumo che avrà tanto da dire.

Sicuramente, inizierà, dicendo che ha alzato tutte le tasse al massimo consentito dalla legge, altrimenti le avrebbe aumentate ancora di più, che il servizio a domicilio degli anziani non è mai partito, che sono stati letteralmente buttati quasi 5 milioni di euro (dei cittadini europei, compresi quelli italiani) per dipingere una striscia gialla, non rispettando il progetto così come approvato, dirà che forse la Procura della Repubblica di Catania ha già messo gli occhi addosso su questo progetto, prima ancora che la comunità europea ci chieda i soldi indietro, dirà che altri appalti di questa amministrazione andrebbero verificati, attenzionati e passati sotto la lente di ingrandimento dei magistrati, a tutela di tutti, compresi gli amministratori, i quali sicuramente possono dormire sonni tranquilli visto che tutto e' in regola. Dirà che il centro di compostaggio non è mai partito e che a breve anche per questa opera saremo costretti a restituire milioni di euro alla comunità europea. Menzionerà l'efficienza del depuratore, che non depura alla perfezione e non inquina, dirà che a breve i cittadini, dovranno pagare un cospicuo debito fuori bilancio di un milione di euro e anche più , per aver egli invaso (quando era sindaco negli anni 80) con prepotenza e illegittimamente un terreno privato, per costruire un campo di calcio, dirà che siamo l'unico comune senza assicurazione e che per tale ragione paghiamo debiti fuori bilancio a go go, dirà che ha stipulato negli ultimi due anni ben 13 mutui con scadenza 2035, per un importo di circa 5 milioni di euro, dirà sicuramente che le tariffe dell'acqua sono triplicate, dirà che malgrado la raccolta differenziata raggiunga la cifra del 60%, continuiamo a pagare le bollette della spazzatura e addirittura non diminuiscono nemmeno di un euro, dirà che una ditta con l'interdittiva antimafia ha gestito la raccolta rifiuti sino a quando il consiglio comunale non ha sollevato la questione. 
Dirà che gli orti sociali non sono mai partiti perché il terreno è stato dato agli amici degli amici snobbando quanto richiesto dal consiglio, che il canile non si è fatto perché sempre quell'ampio terreno è stato dato alla stessa cooperativa. 
Dirà che il piano regolatore molto probabilmente non si potrà approvare, perché qualcuno ha cercato di fare il furbo dimenticando ben 13 punti da inserire nel PRG. 
Dirà che via Turi Scordo sebbene finanziata dal consiglio comunale, non verrà mai sistemata, a causa di una fantomatica lettera scritta dal signor nessuno, che li diffida a fare l'opera, dirà che per calpestare la pista di atletica bisogna sborsare 25 euro, dirà che il consiglio ha eliminato dal piano triennale un posteggio inutile anzi utile a qualche amico, certamente dirà da quel palco a chi a chi appartengono i terreni limitrofi, dirà che il consiglio e con quelle somme invece ha voluto mettere in sicurezza due scuole del territorio, cose assurde per questa amministrazione dare priorità alla sicurezza dei nostri bambini, era meglio dare sicurezza alle auto. 
Dirà che in bilancio, nel capitolo della protezione civile sono stati stanziati per l'anno 2017 l'enorme
cifra di 2.500 euro, dirà che il piano della protezione civile non viene presentato perché non si è mai interessato, non ha mai chiamato i funzionari preposti e gli ha intimato di redigerlo nel rispetto delle normative vigenti. 
Dirà che la discarica non è stata chiusa perché a Palermo il presidente Crocetta (quello che non vuole fare le primarie, stile Di guardo) governa con la Lega Nord e non con il suo partito ( PD)
e scaricherà, come usa solito fare, la colpa a qualcun altro, dirà
che per la prima volta nella storia la festa grande non si sono sparati
i fuochi perché il sindaco di motta non si è preso la responsabilità e dira' che sarebbe stato più logico che venissero sparati nel territorio di Misterbianco e si sarebbe preso lui la responsabilità (ma sempre per quella regola che bisogna scaricare agli altri, non lo dira'). 
marcello-russo
Dirà che nel bilancio aveva predisposto la cifra di 0 ( ZERO)
euro per il rimborso degli abbonamenti scolastici degli studenti che sono costretti a frequentare le scuole di primo grado a Catania. Dirà che Misterbianco è diventato famosa in tutta Italia, grazie a Lui, per l'offesa nel corso di un consiglio comunale, agli apparentementi alle forze dell'ordine. 
Dira' che non il comune non si e' costituito parte civile nel processo "Terra Mia", perche' i giornali hanno riportato la
data sbagliata!!! 
E ciliegina sulla torta parlerà del suo capolavoro, ossia lo spostamento del centro dell'impiego del lavoro, e dei vari
studi medici (ginecologo,dermatologo, vaccini e guardia medica) nella città di Catania.  
Mi auguro, che abbia uno scatto d'orgoglio e da quel palco e dopo aver detto che ha fatto parchi giochi con i soldi dei cittadini (che pagheranno i suddetti mutui a vita), che ha rimesso i pulmini, che si e' rifatto il carnevale e che sonica e' rusiscitata e morta di nuovo, (grazie all'efficente assessore) e la fiera di maggio anch'essa nata e' morta, e he la discarica al più presto si chiudera', altrimenti farà nuovamente 24 ore di sciopero della fame ed andra' a dormire sotto la sede della regione siciliana a Palermo, dica l'unica cosa che un sindaco con un briciolo di dignità politica dovrebbe dire.
"Cari Cittadini tartassati, Scusatemi ho fallito, non ho una maggioranza, non ho nemmeno il coraggio di presentarmi in consiglio nella seduta dell'approvazione del bilancio (unica volta nella storia, altro guiness dei primati insieme a quello di essere stato l'unico sindaco sfiduciato dal consiglio comunale nella storia del comune di Misterbianco) quindi, concittadini ritengo che la parola debba passare ai voi Tutti, questa sera MI DIMETTO". 
Applausi grazie. W Misterbianco.

 

Condividi:

Redazione

La Redazione di Misterbianco 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi