Elezioni 2017, chi potrà garantire ‘Un posto al sole’ ai consiglieri uscenti? Tentennamenti e certezze tra i due candidati finora a sindaco

Più che una campagna pre-elettorale sembra una sit-com. Una di quelle americanate con le risate registrate a ogni battuta. Un’americanata ma all’italiana. Tipo “Un posto al sole” ma più da ridere. E mai titolo fu più azzeccato. Stiamo parlando di quanto sta succedendo finora nella preparazione degli schieramenti che si fronteggeranno a maggio per le Amministrative.

Schermaglie finora, riposizionamenti con collocazioni sempre in bilico. Ma dove tutti i possibili candidati al consiglio comunale, uscenti o aspiranti novizi, stanno valutando chi potrà garantire loro il fatidico “posto al sole”. Un seggio, comodo da raggiungere, per garantirsi visibilità e, soprattutto, potere.

Due sono finora i candidati a sindaco, che finora si sono esposti: Nino Di Guardo, sindaco uscente, e Marco Corsaro, ex oppositore ma anche ex alleato dell’attuale primo cittadino. Il primo, 74 anni e gran manipolatore di alleanze, le cronache raccontano di lui come capace di accordarsi col nemico e farselo amico. Il secondo, 32 anni, iper attivo e gran sgomitatore, tanto da fargli saltare il fronte dell’opposizione per approdare in giunta, per poi però farne mesto, e secondo alcuni tardivo, rientro.

Al primo, il tam-tam del dei Quattro Canti ascrive ben sette liste d’appoggio, con accordi vicini al quasi ‘innaturale’, sottoscritti… col naso turato. Il secondo può vantare l’entusiasmo della giovane età e, al momento, tre possibili liste, con l’ultimo arrivo della ‘Voce’ della pasionaria Giusi Percipalle e dell’antico sodale Salvo Foti.

Tra i due candidati, la messe di consiglieri uscenti, reduci dalla maggioranza o confluiti in corso di stagione, assessori o aspiranti tali. Alcuni in ambasce, perché si chiedono chi dei due potrà garantire loro il “posto al sole” che cercano. E senza il quale ritornerebbero nel cono d’ombra della non-memoria, in quei territori periferia del potere, dove (absit iniuria verbis!) è solo “pianto e stridor di denti”.

Altro che sit-com con risate incorporate!

Rosario Nastasi
Seguimi

Condividi:

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi