Elezioni 2017, mentre il sindaco/Dr.Jekill tuona contro la discarica, il sindaco/Mr.Hide che fa? Di Guardo chiede alla Regione di impugnare l'ultima ordinanza del Tar. Nel frattempo, le trattative per le coalizioni vanno avanti.

“Chiedo alla Regione di impugnare l’ordinanza del Tar e di intervenire nuovamente ove occorre nella materia in esame con un atto che rimuova i vizi riscontrati nel provvedimento impugnato”. È quanto afferma il sindaco Nino Di Guardo nell’ultimo atto della personale battaglia contro la discarica ‘Valanghe d’inverno’ di Motta Sant’Anastasia.

Alcuni giorni fa, il Tribunale Amministrativo Regionale di Catania ha emesso un’ordinanza con la quale ha sospeso l’efficacia del provvedimento della Regione Siciliana, del dicembre scorso, che aveva disposto lo scarico della frazione secca di 90 comuni nell’impianto della Sicula Trasporti.

“Ho appreso dal quotidiano la Sicilia – dice il sindaco Di Guardo – che la sezione di Catania del Tar Sicilia, ha sospeso l’efficacia del provvedimento della Regione che aveva disposto la chiusura totale della discarica Valanghe d’Inverno. Mentre mi riservo di valutare il provvedimento giudiziario, dichiaro sin da ora che la battaglia per la chiusura definitiva della discarica non si arresta”.

“La comunità di Misterbianco – conclude il sindaco – non può continuare a subire le conseguenze mortali dell’esistenza della discarica Valanghe d’inverno. Il comune farà la sua parte in tutte le sedi: politica e giudiziaria affinché la lotta per la vita di Misterbianco continua senza sosta”. Fin qui, il sindaco… Dr.Jekill.

Perché scomodiamo lo scrittore scozzese Robert Louis Stevenson e il suo romanzo breve ‘Lo strano caso del Dottor Jekyll e del signor Hyde’? Perché la vicenda della discarica appare in tutta la sua bizzarria legata a quella delle prossime elezioni amministrative di Misterbianco.

Lo stesso sindaco/Dr.Jekill, nel comizio del 13 luglio 2014, nel denunciare pubblicamente la prima crisi che aveva scosso la sua maggioranza – con la fuoriuscita di ben 10 consiglieri comunali, un vice sindaco e un assessore – aveva raccontato come tutto l’inghippo fosse legato alla vicenda della discarica.

Quei consiglieri – asseriva allora Di Guardo – “erano soggiogati” a forze politiche a tutti note: una famiglia che aveva sostenuto a Motta il sindaco, e l’altro giovane parlamentare regionale. “Sapevo che erano amici – si chiedeva il primo cittadino – ma a questo punto l’amicizia?”

Ora, pare che ci sia un sindaco/Mr.Hide che sta preparando una coalizione tale e quale a quella del 2012, e con quelle stesse forze politiche messe all’indice dal sindaco/Dr.Jekill nel comizio del 2014.

O anche qui si tratta solo di uno strano, per quanto bizzarro, caso di invenzione letteraria?

Rosario Nastasi
Seguimi

Condividi:

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi