“La ciclabile più bella della Sicilia”?Il post autogol del candidato Sindaco Di Guardo

La campagna elettorale è una brutta bestia, ma a Misterbianco si esagera.

Sui social impera il dilettantismo puro, economico ma fallace, che contraddistingue le campagne elettorali “digitali” di tutti i candidati alla carica di Sindaco.

In questo panorama desolante il Sindaco uscente Nino Di Guardo, o chi per lui gestisca sui social network la sua Pagina, ha piazzato il carico da 11: guardate un po’ “la pista ciclabile più bella della Sicilia”.

La vicenda è nota e la nostra testata ne ha spesso trattato, anche con video e dovizia di particolari: Misterbianco si aggiudicò, scavalcando addirittura Catania in graduatoria, un Bando europeo per un finanziamento di ben 5 milioni di euro per realizzare una pista ciclabile, con un progetto ben diverso da quello poi realizzato; una volta “portato a casa” il risultato, l’Amministrazione intervenne infatti con varianti significative (approvate senza pudore dalla Regione, responsabile per la Comunità Europea nella competenza “gestionale”), riducendo la lunghezza e limitandosi a interventi “pesanti” su strade e pertinenze, stravolgendo la logica della ciclabile come ricucitura intercomunale del territorio e “dimenticando” tutte le opere che fanno di una strada asfaltata e con una striscia di vernice lunga tredici chilometri una vera pista ciclabile: zero cordoli, nessuna area di ristoro, rastrelliere mai viste, segnaletica approssimativa, percorso extraurbano pericolosissimo e percorso cittadino perennemente utilizzato come area di sosta per le auto.

Un fallimento totale, insomma, certificato anche dalla simbolica scoloritura dell’unica cosa che ricordava la ciclabile, cioè la linea continua in giallo.

Il social media manager (un parolone…) di Di Guardo, nella narrazione autoreferenziale di questi anni di Amministrazione, pensa che le critiche siano solo disinformazione dei “nemici del popolo” e piazza un post che rivendica le mirabilie della ciclabile:

 

“Bella”, “lunga”, “escursione in mezzo al verde”? Apriti cielo!

I pochi commenti dei pasdaran del Sindaco vengono presto sommersi da post ironici, proteste, indignazione.

Qualche assaggio?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A “picchiare come un fabbro” arriva anche il post di Lungomare Liberato, una Pagina di “pericolosi sovversivi” (è ironico…) che si domanda cosa ne pensino i lettori della lettura diguardiana sulla ciclabile:

 

 

ecco il testo: “Il Sindaco di Misterbianco afferma che la pista ciclabile che hanno realizzato è la più bella della Sicilia.
Hanno speso CINQUE MILIONI di euro ed i ciclisti si trovano solo una striscia gialla a terra, stretta, senza cordoli e nemmeno colorata. Niente fontanelle, niente ombra.
Per noi è la ciclabile peggiore della Sicilia.
Cosa ne pensate?
Per approfondimenti potete vedere questo video:https://www.youtube.com/watch?v=gXtTnBDw22o

Un clamoroso autogol, dunque, o semplicemente la presunzione di poter raccontare sempre, su qualsiasi argomento, una storia difforme dalla realtà, nella certezza di essere creduto?

Ai posteri l’ardua sentenza. Nel frattempo un consiglio al social media manager del Sindaco uscente ci sentiamo di darlo: legga il commento finale al post sulla ciclabile.

“Ah, ma non è lercio.it?”

 

Paolo Di Caro
Seguimi

Condividi:

Paolo Di Caro

Classe 1972, Misterbianchese, giornalista, manager pubblico, Sommelier master class. Da due anni, vista la crisi del teatro, anche attore amatoriale. Ex runner con l'artrosi, appassionato di Dylan Dog e Corto Maltese. Per invidia. Il Bilbo Baggins che era in lui è partito, Frodo non ha più l'Anello e anche Gandalf non è che si senta benissimo. A parte questo, non molla mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi