Di Guardo cita Battiato e pensa a Corsaro, ma il centro di gravità dovrebbe cercarlo anche lui Apertura col botto dei comizi per la campagna elettorale: insulti, fanfaronate e amnesie opportunistiche

“Cerco un centro di gravità permanente / che non mi faccia mai cambiare idea / sulle cose sulla gente…”. Di Guardo apre col botto la campagna dei comizi per le prossime amministrative: inizia a parlare contro il candidato ed ex alleato Marco Corsaro e cita il cantautore Franco Battiato.

Ma a cercare un centro di gravità, un punto di equilibrio e di credibilità pare che sia proprio lui: spara un paio di fanfaronate, lancia dal palco un insulto da querela all’ex vice sindaco ma glissa come se niente fosse sulle alleanze della sua coalizione.

Quelle alleanze sulle quali lui ha cambiato bellamente idea. Sin dal patto innaturale del 2014 con il compianto deputato regionale Lino Leanza: il ‘puparo’ della coalizione, che nel 2012 aveva sostenuto il medico Nino Condorelli contro Di Guardo, divenne improvvisamente buono per stabilizzare una maggioranza già in preda agli smottamenti. Patto che fece arrivare in giunta Corsaro con la delega di vice sindaco ed assessore alle Politiche sociali.

E che dire dei deputati regionali Sammartino, Sudano e D’Agostino e dei consiglieri comunali che a loro fanno capo? Appena otto mesi fa, in un comizio del settembre 2016, per il candidato sindaco Di Guardo erano ‘quattro avventurieri’ e i consiglieri i loro ‘camerieri’.

Oggi le liste che fanno riferimento a quei deputati sono il corpo centrale della coalizione che sostiene il sindaco uscente. Tanto da meritarsi in prima battuta l’indicazione di due assessori, Carmelo Santapaola e Matteo Marchese. E un sempre più probabile presidente del consiglio comunale, Aldo Parrinello.

Tutti in cerca di un centro di gravità, più o meno permanente? “Povera patria”, citando sempre Battiato.

Rosario Nastasi
Seguimi

Condividi:

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi