Elezioni 2017 – Il giudice ha finito, ora è ufficiale: Di Guardo proclamato sindaco Terminate le operazioni di controllo dei verbali delle 40 sezioni elettorali, iniziano le manovre per soddisfare gli alleati

Una cerimonia semplice in sala giunta, una breve allocuzione per ricordare gli impegni che verranno, la confabulazione d’obbligo con alleati vecchi e nuovi per le prime indicazioni d’organigramma. Nino Di Guardo ha ricevuto l’investitura ufficiale: ora è sindaco di Misterbianco per il quinquennio 2017-2022.

È toccato al giudice Nicolò Crascì leggere il verbale di chiusura del risultato per l’elezione del primo cittadino, finite le operazioni di controllo dei verbali delle 40 sezioni elettorali del comune di Misterbianco.

La nuova amministrazione nei prossimi cinque anni è attesa dal Piano regolatore generale, già approvato dal commissario inviato alla Regione e ora in esame al Comitato regionale per l’urbanistica, dall’arrivo della metropolitana nel centro etneo e dalle opere già in cantiere.

Alla cerimonia hanno assistito il segretario generale del Comune, Vincenzo Marano, numerosi consiglieri comunali tra vecchi e nuovi che hanno approfittato del brindisi d’augurio per il nuovo quinquennio, con lo spumante avanzato dalla festa del lunedì, ma stavolta fresco. Tutti hanno notato, alla destra del tavolo per le riunioni della giunta, l’ex consigliere comunale Aldo Parrinello, vittima eccellente dello sbarramento del 5%, che saggiava la tenuta delle sedie riservate agli assessori.

Di Guardo, giunto alla quinta elezione a sindaco (la prima fu nel 1988 e durò un anno scarso) si è detto onorato di aver ottenuto ancora una volta la fiducia dei misterbianchesi. “Lavorerò assieme ad una nutrita compagine di giovani consiglieri – ha aggiunto – per migliorare ancora di più il nostro Comune, perché sono ancora tante le sfide che ci aspettano.”

La prima di tutte sarà far quadrare i conti tra i posti in giunta (e di sottogoverno) e gli appetiti delle liste che hanno concorso alla sua vittoria.

Rosario Nastasi
Seguimi

Condividi:

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi