Tutto pronto per la nuova giunta: entra Santagati, esce Marchese. Ma quando l’ufficialità? L'ultima tessera del mosaico sembra essere stata assegnata all'assessore uscente

Stavolta sembra la volta buona. Parrebbe finito il tempo delle chiacchiere. La cinquina (iniziale) è completa. La giunta che affiancherà il sindaco Di Guardo pare davvero cosa fatta. Agli iniziali Carmelo Santapaola e Matteo Marchese, si sono aggiunti in corso Katia Caruso in sostituzione della designata Angela Vecchio, passata nel novero degli esperti, e Aldo Parrinello sostenuto dallo sponsor Sammartino. La rimanente tessera del mosaico sarà occupata da Stefano Santagati, assessore uscente e fedelissimo del sindaco.

E proprio tra i fedelissimi al primo cittadino si è giocata l’ultima partita per un posto in giunta. In principio, tutto sembrava deporre per Nino Marchese, ex presidente del consiglio comunale. Marchese è stato esponente di punta della lista civica ‘Movimento Volontari per Di Guardo’ e campione di consensi sin dal 1997. Nel 2012, il suo attaccamento alla causa era stato premiato con la prima poltrona in consiglio comunale.

In queste ultime consultazioni, però, a suo dire, è stato chiamato a fare un sacrificio che l’ha portato a un passo dall’elezione ma tra i trombati eccellenti: primo dei non eletti, dietro il medico Fina Abbadessa e il sindacalista Natale Falà. Il posto in giunta, magari a termine, sembrava potesse essere un riconoscimento meritato. Così non è andata, ma nulla è perduto. Confidando nella salute, tutto è sempre possibile.

Santagati, ingegnere, è stato consigliere provinciale dal 1985 al 1990. Per due legislature al fianco di Di Guardo, dal 1993 al 2002, è stato vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Urbanistica, Trasporti, Ecologia, Viabilità e Protezione civile. Nel 2002 e nel 2007 è stato candidato sindaco. Nell’ultima sindacatura, Di Guardo l’ha chiamato in giunta il 5 luglio 2013 con le deleghe Urbanistica, Acquedotto, Trasporti, alle quali si è aggiunta dopo la Polizia urbana.

Una domanda, però, si fa sempre più strada: quando l’ufficialità? Ma questa è già un’altra storia. A presto.

Rosario Nastasi
Seguimi

Condividi:

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi