‘Prossima fermata: Zona Commerciale’, la palla e l’azione passano ai nuovi amministratori 'Attiva Misterbianco' ha presentato il dossier con la sintesi del convegno tenuto in primavera a Lineri

Zona commerciale e Metropolitana, come opportunità da non perdere per rilanciare la cosiddetta ‘area produttiva’ misterbianchese, da tempo in decadenza, e dell’intera comunità. Di questo tema trattava il convegno, organizzato dall’associazione Attiva Misterbianco, svoltosi in primavera a Lineri. Ora gli atti di quel convegno, raccolti in un dossier, sono stati presentati ai nuovi amministratori eletti l’11 giugno.

“Un punto di partenza utile, visto che siamo a inizio consiliatura – affermano gli attivisti – per affrontare finalmente il tema su come rilanciare la zona commerciale e delle opportunità offerte dalla presenza nei prossimi anni di due fermate della metropolitana nel nostro territorio, che ci sembra decisivo per il futuro della nostra comunità.”

Il dossier contiene la sintesi degli interventi effettuati da tecnici, imprenditori, rappresentanti delle associazioni di categoria, docenti universitari nel corso del convegno sui temi della mobilità sostenibile e del rilancio dell’area produttiva storica di Misterbianco.

Nel documento hanno trovato spazio anche alcuni contributi di cittadini che, pur non potendo essere presenti ‘fisicamente’ all’iniziativa di Lineri, in questi anni hanno dedicato studi, progetti o lavori al tema della metropolitana e del recupero della zona commerciale.

A chiudere il lavoro, infine, il testo completo dell’osservazione al Piano Regolatore Generale, presentata da Attiva Misterbianco lo scorso 4 aprile e che riguarda, anche se indirettamente, il tema della qualità e della sostenibilità complessive dello sviluppo economico del territorio.

Tra i presenti all’incontro, anche alcuni dei nuovi amministratori di Misterbianco appena eletti, a loro toccherà trarre le opportune e adeguate conclusioni, da trasformare in atti concreti, nell’interesse della collettività.

Di seguito, i contributi contenuti all’interno del dossier:

1) La tratta metropolitana ‘Nesima-Misterbianco centro’ e gli sviluppi futuri della rete, di Angelo Di Marco, ingegnere, già progettista FCE
2) Dentro il cantiere: gli scavi per la realizzazione della metropolitana nel territorio di Misterbianco, di Alessandro Giuffrida, geologo
3) La metropolitana a Misterbianco: rischi od opportunità?, di Josè Recca, imprenditore, vicepresidente ConfCommercio Misterbianco
4) Un’ipotesi di rilancio della zona commerciale: la ‘smart area’, di Giuseppe D’Angelo, ingegnere
5) Riqualificare le periferie attraverso le grandi attrezzature: un quartiere fieristico per l’area metropolitana di Catania, un parco urbano polifunzionale per il comune di Misterbianco, di Igor Nastasi, architetto
6) Painting Misterbianco. Rigenerazione di un’area industriale dismessa a cavallo tra i comuni di Misterbianco e Catania, di Giuseppe Nicotra, ingegnere
7) Un grande progetto di rivalutazione della zona commerciale. Le variabili in campo: economia, mercato, politica, identità territoriale, di Salvatore Spagano, docente di Economia delle istituzioni, Università di Catania
8) Sviluppo e declino del ‘modello misterbianchese’. Appunti per il futuro, di Antonio Iraci, architetto
9) Per un diritto al paesaggio, anche a Misterbianco (testo completo dell’osservazione al PRG presentata da Attiva Misterbianco.

Rosario Nastasi
Seguimi

Condividi:

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi