Giro d’Italia, otto consiglieri comunali scrivono al Prefetto – La FIAB offre il proprio supporto "C'è la necessità di garantire maggiore presenza di personale delle forze dell’ordine". La Federazione cicloturistica disponibile a fornire volontari

Riceviamo e pubblichiamo la lettera inviata dai consiglieri comunali Marco Corsaro, Rosa Zanghì, Lorenzo Ceglie, Venerando Marino, Salvatore Scaletta, Valentina Puglisi, Giuseppe Di Stefano, Salvatore Adornetto, al Prefetto di Catania sulla vicenda del passaggio del Giro d’Itali a Misterbianco:

Da qualche giorno Misterbianco si trova, suo malgrado, agli onori della cronaca per la questione relativa al passaggio dell’edizione n. 101 della rinomata competizione ciclistica “Giro d’Italia” dal territorio cittadino, formalmente previsto dagli organizzatori del Giro per il giorno 8/5/2018, come peraltro comunicato all’Ente con nota del 21/3/2018.

Sulla scorta di quanto sopra esposto, il Sindaco di Misterbianco dott. Antonino Di Guardo, con nota prot. 19674 del 10/4/2018, agli atti di codesto Ufficio in quanto inoltrata via pec, preso atto della relazione, ha comunicato il parere contrario alla richiesta di transito del Giro d’Italia nel territorio di Misterbianco per il giorno 8/5/2018.

La comunità misterbianchese non può oggettivamente perdere un’opportunità del genere, con tutte le conseguenze e le implicazioni che essa comporta in termini positivi, di sviluppo del territorio, di valorizzazione delle bellezze naturalistiche, paesaggistiche, culturali, di visibilità, di ristoro anche economico per le nostre attività commerciali, oltre al fatto, non irrilevante, di avere gli occhi del mondo (è noto che il Giro è seguito da una platea di spettatori sparsa in tutto il pianeta) sul nostro Comune, che in questo modo diventerebbe una vetrina eccezionale.

Per quanto sopra esposto, non v’è dubbio, a questo punto, che la situazione possa evolvere solo mediante l’intervento urgente di Sua Eccellenza, Sig. Prefetto, attesa la necessità di garantire maggiore presenza di unità di personale appartenenti alle forze dell’ordine, al fine di poter addivenire ad una soluzione positiva della questione, e potere finalmente assistere al passaggio di una manifestazione di respiro internazionale, quale il Giro d’Italia, all’interno del nostro territorio, nel rispetto delle normative vigenti in materia di sicurezza e di ordine pubblico.

Giuseppe Gullotta, referente dell’associazione Fiab Misterbianco, sezione di FIAB Catania – MONTAinBIKE Sicilia, A.S.D., scrive:

“A seguito della decisione dell’amministrazione comunale di Misterbianco di negare il passaggio del Giro d’Italia, edizione 101, i soci di FIAB Misterbianco rendono nota la propria disponibilità a supportare l’organizzazione locale del Giro, considerato che FIAB onlus – Federazione Italiana Amici della Bicicletta – dal 1993 con decreto del Ministero dei Lavori Pubblici, è stata inserita nell’elenco degli enti e delle associazioni di comprovata esperienza nel settore della prevenzione e della sicurezza stradale“.

Condividi:

Redazione

La Redazione di Misterbianco 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi