Pista ciclabile, il sindaco: “Somme da restituire spese per migliorare funzionalità e traffico cittadino” Dal Comune una precisazione sui 263mila euro non ammessi alla rendicontazione dei fondi del PO Fesr 2007/2014

Riceviamo e pubblichiamo nota di precisazione del sindaco Nino Di Guardo

In riferimento all’articolo apparso su Misterbianco 3.0 il 27 settembre u.s. dal titolo “Pista ciclabile, il Comune deve restituire 263 mila euro alla Regione”, desidero precisare quanto segue.

Le somme che il Comune deve restituire perché non ammesse alla rendicontazione finale dei fondi strutturali del Po Fesr Sicilia 2007/2014 a valere sulla linea d’intervento 6.1.3.4. riguardano le spese sostenute per la realizzazione dei seguenti lavori:

a) Adeguamento del passaggio a livello in corrispondenza dell’intersezione della linea ferrata della F.C.E. con la strada comunale Muscalora;
b) Collegamento viario tra la via Madonna degli Ammalati e la via San Rocco Vecchio.

È di tutta evidenza come entrambi gli interventi – la cui spesa è rimasta a carico del Comune – siano di notevole interesse pubblico e necessari a migliorare la funzionalità della pista ciclabile e del traffico cittadino.

Condividi:

Redazione

La Redazione di Misterbianco 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi