Autovelox, quanta fretta col Telelaser, ma la segnaletica? Sono diversi i segnali che recano ancora i vecchi limiti di velocità, manca anche la segnalazione delle postazioni

Dalla notizia alla messa in funzione sono passati appena quattro giorni: il 12 ottobre Misterbianco 3.0 ha diramato la notizia dell’arrivo del nuovo Autovelox Telelaser Truecam, il 16 ottobre le pattuglie della polizia locale erano già in azione. Solo che, nonostante le rassicurazioni dell’assessore alla Viabilità, Stefano Santagati, la segnaletica non è stata del tutto adeguata.

E si vede già dalla foto di copertina, scattata la mattina di giovedì 18 ottobre, su via Aldo Moro, cioè il tratto della SS 121 di pertinenza non più dell’Anas ma del Comune di Misterbianco, in direzione Catania. Ma perché è necessario cambiare la segnaletica? Perché proprio in questo tratto, nello scorso mese di luglio, l’amministrazione comunale ha deciso di modificare i limiti massimi di velocità: da 50 a 70 chilometri orari.

Solo che in tre mesi, gli unici segnali adeguati sono stati quelli sulla destra della circolazione. Altrove, sono rimaste le vecchie segnalazioni dei 50 chilometri all’ora. La cosa assume particolare importanza perché quando la carreggiata è a doppia corsia, la segnalazione del limite di velocità deve essere visibile anche nella corsia di sorpasso. Ma non solo quella, lo deve essere anche quella che segnala la presenza della postazione di rilevamento dell’autovelox. Altrimenti, i ricorsi avverso le multe elevate per eccesso di velocità hanno molte probabilità di essere accolti.

E ancora: chi sa che un tratto di SS 121, superstrada Catania-Paternò, di pertinenza del Comune di Misterbianco si chiama via Aldo Moro? Che sarebbe poi il prolungamento dell’omonima strada, che corre parallelo alla superstrada e che ospita tanti esercizi commerciali? Esiste una segnaletica che lo indichi? E come mai il comando di polizia locale non ha avanzato tali semplici obiezioni all’amministrazione comunale?

Perché allora tanta fretta nel mettere in azione il famigerato autovelox con telelaser TrueCam, disponendo anche il servizio quattro giorni alla settimana? Forse per recuperare il tempo perduto? O, forse, viste le condizioni in cui versano le casse comunali, occorre recuperare anche un po’ di liquidità?

Rosario Nastasi
Seguimi

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?
Rosario Nastasi
Seguimi

Condividi:

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzato e gestito da You-Com.it