Dimissioni Santapaola, parlano il sindaco Di Guardo e il consigliere Corsaro Il vice sindaco posto agli arresti domiciliari nell'ambito di un'indagine della Procura

Riceviamo e pubblichiamo comunicati del sindaco Nino Di Guardo e del capogruppo di Guadiamo Avanti, marco Corsaro sulla vicenda del vice sindaco Santapaola

“Ho appreso con stupore la notizia che ha coinvolto il vice sindaco Carmelo Santapaola – ha esordito il sindaco Di Guardo alla notizia dell’arresto del suo vice – che nei giorni scorsi mi aveva assicurato che era del tutto estraneo all’operazione delle forze dell’ordine. Prendo atto della tempestività delle sue dimissioni e spero che possa dimostrare la sua estraneità nelle sedi opportune”.

Carmelo Santapaola, vice sindaco con delega alle manutenzioni, stamani è stato tratto in arresto e posto ai domiciliari per il reato di intestazione fittizia di beni, in quanto proprietario di fatto di una attività commerciale posta sotto sequestro lo scorso 14 novembre.

“Questo episodio – conclude il sindaco Di Guardo – non intacca minimamente l’attività della mia amministrazione che è stata e sarà sempre improntata al rispetto della legalità, alla lotta al malaffare e alla mafia”.

Nei prossimi giorni il sindaco provvederà alla sostituzione dell’assessore e alla assegnazione della nuova delega di vice sindaco.

“I fatti di oggi sono gravi e rendono ancor più chiaro quanto, nella politica a Misterbianco, serva l’immediato e radicale rinnovamento che invochiamo da tempo. Il fallimento di chi da anni guida e decide per questa città è sotto gli occhi di tutti. Non per questo però, davanti alle gravi accuse e all’arresto del vicesindaco Carmelo Santapaola, faremo lo sciacallaggio che invece è stato costume di qualcuno in passato. La legalità per noi è un presupposto, non una bandiera da sventolare quando conviene”.

Interviene così Marco Corsaro, capogruppo del gruppo ‘Guardiamo Avanti’ e leader dell’opposizione consiliare a Misterbianco, a seguito dell’inchiesta sui legami tra mafia e scommesse online che portato alla misura domiciliare per il vicesindaco Santapaola. “Noi di Guardiamo Avanti – ha aggiunto Corsaro – restiamo in prima linea nella battaglia per cambiare Misterbianco e dare alla città un governo non più arrogante, ma finalmente aperto all’ascolto della gente, inclusivo e rispettoso”.

(Nelle foto, da sin. Santapaola, Di Guardo, Corsaro)

Condividi:

Redazione

La Redazione di Misterbianco 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi