Mafia e scommesse, Di Guardo cerca il bagno di folla: sabato pomeriggio comizio Il Movimento 5 Stelle chiede le dimissioni del sindaco

Il palco in piazza Mazzini è già pronto. Il sindaco Di Guardo alle prese con la vicenda del coinvolgimento del vice sindaco Santapaola cerca il conforto della folla. Sabato alle 17 ci sarà un comizio.

Che cosa dirà di diverso rispetto a quanto gridava dal palco nel 2012, nel 2014, 2016? Dirà che semplicemente “è caduto un pidocchio da un cavallo in corsa”, come ha dichiarato a Primalinea Tg di Telecolor?

“Nel comizio risponderemo a tutti con chiarezza e alla luce del sole – annuncia – perché la nostra attività amministrativa è stata e sarà sempre caratterizzata dal buon governo, dal rispetto della legalità e dalla lotta al malaffare e alla mafia.
Lasciamo fare alla Giustizia il suo corso, noi proseguiremo nel nostro impegno a testa alta e con passione come sempre abbiamo fatto”.

Intanto le dimissioni del vice sindaco, sospeso anche dal Prefetto, sono state derubricate da Di Guardo come “vicenda privata che non riguarda minimamente la vita del comune”. Il sindaco, in un post sulla sua pagina Facebook se la prende anche con le reazioni del mondo politico: “E tuttavia non sono mancati miserabili tentativi di speculazioni politiche”.

Il Movimento 5 Stelle ha chiesto le dimissioni di Di Guardo. “Chiediamo le immediate dimissioni del sindaco di Misterbianco Antonino Di Guardo, alla luce delle misure cautelari, emesse dalla Procura distrettuale di Catania nei confronti del vicesidaco Santapaola. Riteniamo opportuno che il primo cittadino faccia un passo indietro per il bene della città”.

Lo dice la deputata regionale del M5S Jose Marano, all’indomani dell’arresto dell’assessore Attività produttive e vicesindaco di Misterbianco Carmelo Santapaola finito ai domiciliari nell’ambito dell’operazione, denominata ‘Revolutionbet 2’”.

Il deputato nazionale del M5S Luciano Cantone aggiunge: ”Misterbianco è già una terra martoriata da discariche e inquinamento ambientale: quanto accaduto è inquietante e sarà compito della magistratura accertare i fatti ”. “I cittadini non meritano altre sciagure – aggiunge – il sindaco si dimetta immediatamente”.

Per i consiglieri comunali del M5S di Misterbianco, Giuseppe Di Stefano e Valentina Puglisi:“il contenuto delle intercettazioni rese note a mezzo stampa dopo l’arresto del vicesindaco getta ombre sugli ultimi due mandati. Di Guardo faccia subito un passo indietro”.

(Nella foto di copertina, le immagini dei comizi sono tratte da video pubblici di Misterbianco.com)

Condividi:

Redazione

La Redazione di Misterbianco 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi