Scuole al freddo, 1000 euro per 45 convettori Turbo e spazzare le polemiche Una stufa per ogni classe dopo la denuncia del movimento Guardiamo Avanti

Sono costati 1.012,50 euro i 45 convettori acquistati dall’amministrazione comunale per fare fronte al mancato funzionamento dei riscaldamenti negli istituti comprensivi ‘L. Da Vinci’ e ‘L. Sciascia’.

La decisione del sindaco Nino Di Guardo è stata presa ieri stesso, per eliminare i disagi e garantire le necessarie condizioni di sicurezza e il normale svolgimento delle attività didattiche. E dopo la denuncia del movimento politico Guardiamo Avanti che aveva raccolto le segnalazioni di genitori e insegnanti.

Sempre ieri, lo stesso sindaco era intervenuto dalla pagina istituzionale del Comune che aveva parlato di un “disservizio imprevisto”. “Purtroppo oggi (ieri per chi legge, ndr) – scriveva il sindaco – gli alunni della Leonardo Da Vinci e della Leonardo Sciascia di Belsito hanno trovato le aule senza riscaldamento”.

“Tale inconveniente – spiegava – non è dipeso dall’Amministrazione comunale che per tempo aveva provveduto a sostituire le vecchie e malfunzionanti caldaie a gasolio con moderne ed efficienti caldaie a gas e chiesto alla ditta fornitrice del metano l’allaccio alla rete”.

“Purtroppo, a causa della pessima organizzazione della ditta e delle festività di fine anno, tale allaccio non è stato realizzato nei tempi previsti. Questo è il motivo del disservizio.

“Tuttavia, nell’attesa – concludeva Di Guardo – abbiamo rimediato fornendo oggi stesso a entrambi gli istituti una stufa per ogni classe. Un po’ di pazienza. Continueremo a sollecitare la ditta e speriamo che, al più presto, tutto si risolverà nel migliore dei modi”.

Rosario Nastasi
Seguimi

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?
Rosario Nastasi
Seguimi

Condividi:

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi