San Sebastiano 2019, tempo di bilanci e cambio al vertice della Polizia locale Passaggio di consegne dall'ex comandante Di Stefano al nuovo Vazzano

San Sebastiano 2019: occasione di bilanci e cambio al vertice. La tradizionale celebrazione che vede ogni anno il corpo di Polizia locale festeggiare il proprio protettore e fare un resoconto dell’anno appena trascorso si è colorato quest’anno del simbolico passaggio di consegne dal vecchio al nuovo comandante.

Con il 31 dicembre l’ormai ex comandante Antonino Di Stefano è andato a riposo. Al suo posto l’amministrazione comunale ha nominato Antonio Vazzano, dal 2013 suo vice. E che oggi si è presentato ufficialmente alla comunità misterbianchese.

Il neo comandante Vazzano ha 62 anni, è laureato in Giurisprudenza, da oltre 32 anni opera nella Polizia locale di Misterbianco; per due anni, dal 2001 al 2002, ha prestato servizio anche nella Polizia provinciale. Arriva al comando dopo aver percorso tutta la carriera, da vigile semplice fino al vertice.

La giornata è iniziata con la Santa Messa officiata dal parroco Giovanni Condorelli che ha poi benedetto i mezzi in dotazione schierati nell’adiacente piazzetta Sacerdote Longo. Ai veicoli è stata fissata la vetrofania con il logo delle celebrazioni per il 350° anniversario dell’eruzione del 1669, realizzato dalla Fondazione Monasterium Album.

La cerimonia si è quindi spostata al palazzo del Senato dove il neo comandante ha presentato la relazione sul lavoro svolto nel 2018. per l’amministrazione comunale erano presenti il vice sindaco Matteo Marchese, l’assessore alla Polizia locale Stefano Santagati, l’assessore Federico Lupo, il presidente del Consiglio comunale Agata Pestoni, il comandante della Tenenza dei Carabinieri Pasquale Cuzzola e i volontari dell’associazione Le Aquile.

Prima di chiudere l’ex comandante Di Stefano ha salutato il corpo e l’amministrazione comunale, ringraziando tutti per la collaborazione ricevuta nel corso del suo delicato mandato.

Rosario Nastasi
Seguimi

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?
Rosario Nastasi
Seguimi

Condividi:

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi