Consiglio comunale, si dimette Vittoria Consoli: le subentrerà Paolo Orlando È durata appena un anno e mezzo l'esperienza della consigliera.

Il 12 giugno 2017 scriveva sulla sua bacheca Facebook: “235 persone come me! Grazie grazie grazie! #ilfuturoègiáqui #inconsigliocomunale”. Era il giorno dopo le elezioni amministrative e la neo consigliera comunale Vittoria Consoli era orgogliosa e fiera del risultato ottenuto: seconda degli eletti nella lista “Lavoro – Cultura – Solidarietà” con 235 preferenze. Un successo per una neofita.

Un volto nuovo per il consiglio comunale misterbianchese, dove portava la sua esperienza e la rappresentanza del mondo cattolico e del volontariato, per una ‘politica inclusiva’. Un’appartenenza che era stata sublimata nella vice presidenza della terza commissione consiliare (Cultura) e come componente della quinta (Pubblica istruzione e Servizi sociali). E testimoniata nelle varie iniziative che si era intestata: eventi formativi per scuole e cittadini e il progetto ‘Diamoci una mano’ per creare una rete di associazioni.

Ma il futuro per la consigliera comunale Consoli è durato solo un anno e mezzo: il 24 gennaio scorso, con la voce rotta dall’emozione, dichiarava in assemblea le sue dimissioni, motivandole così: “Impegni importanti come questi debbano trovare la massima dedizione in termini di tempo coinvolgimento e disponibilità”.

La consigliera Consoli ha quindi fatto cenno ai suoi sopravvenuti impegni familiari che l’avrebbero costretta a “un impegno a singhiozzo” che “non si addice al mio modo di lavorare che mi ha sempre contraddistinto: ne sono prova i risultati ottenuti e che mi sono prefissati sin dalla presentazione della mia candidatura”.

Tante sono state le attestazioni di stima e apprezzamento arrivate all’indirizzo della consigliera dimissionaria. Venate dalla delusione di aver perso una valida rappresentante di un pezzo importante della società misterbianchese.

Ma, “in cauda venenum”: Marco Corsaro, capogruppo di Guardiamo Avanti, concludendo il suo intervento in cui si doleva della “grossa perdita per il consiglio comunale”, si è augurato che dietro la decisione della consigliera Consoli non ci fossero quelle che ha definito “inconfessabili logiche di potere e di poltrone”.

Per la cronaca, il primo dei non eletti della lista ‘Lavoro – Cultura – Solidarietà’, con 220 voti è Paolo Orlando, già consigliere comunale nella passata legislatura. Dopo la sua mancata elezione, era stato incaricato dal sindaco Nino Di Guardo come esperto esterno, a titolo gratuito, attinente le materie ‘Sviluppo Economico’ e ‘Attività Ricreative’.

Orlando, assieme agli assessori Lupo e Marchese visibilmente commossi anche loro per le dimissioni della consigliera Consoli, è stato avvistato la sera stessa alla festa per il primo anno della Casa della Musica ‘Lucio Dalla’.


(Foto tratta dalla pagina Facebook della Casa della Musica – Lucio Dalla)

(Le foto di copertina sono tratte dai profili Facebook pubblici degli interessati)

Rosario Nastasi
Seguimi

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?
Rosario Nastasi
Seguimi

Condividi:

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzato e gestito da You-Com.it