Consoli risponde a Misterbianco 3.0: “La mia una scelta coraggiosa. L’incarico di esperto più gestibile”

Riceviamo e pubblichiamo una nota dell’ex consigliera comunale Vittoria Consoli, sulle sue dimissioni e sulla nomina a esperta, argomenti trattati in due nostri articoli.

In merito all’articolo da Lei pubblicato, vorrei evidenziare che la mia è stata una decisione coraggiosa, di responsabilità e fedele ai valori che appartengono alla mia persona.

Una donna libera, da sempre impegnata nel silenzioso volontariato parrocchiale ed associativo, al pari di tanti altri meravigliosi cittadini che incarnano un tessuto vocato al raggiungimento del “bene comune”.

La decisione di candidarmi al Consiglio Comunale è nata con l’intento di sfidare quella vox populi che identifica la politica quale ambito precluso alle brave persone; oggi posso dire con certezza che in questa legislatura non sono l’unica ad aver vinto la sfida e mi riferisco non solo a persone della maggioranza ma anche dell’opposizione.

Sui motivi personali alla base delle dimissioni da Consigliere non ho nulla da aggiungere a quanto comunicato in Consiglio. Mi preme soltanto rimarcare il rispetto che si deve ai cittadini (anche alla luce delle remunerazioni che si percepiscono), impegnandosi al massimo ed anche oltre le proprie possibilità di tempo e di fatica: penso all’attività nelle Commissioni consiliari pressoché quotidiana di lavoro e di studio delle proposte di regolamento da votare poi in Consiglio, la scrupolosa verifica delle delibere della Giunta sulla corretta interpretazione dell’interesse pubblico, l’attenzione speciale alle materie per le quali si ha avuto specifica delega ed altro ancora.

La nomina di esperto esterno a titolo gratuito, negli ambiti a me più cari (‘Rapporti con l’Associazionismo e il Volontariato’ e ‘Politiche Scolastiche del territorio’) rappresenta un gesto dettato dalla stima nei miei confronti, la stessa ricevuta in questi giorni nelle centinaia di messaggi privati da tutte le forze politiche in campo e dalla società civile. Incarico che adesso potrò gestire più serenamente, rispettando i ritmi dei miei nuovi impegni familiari.

Con l’augurio che la rete del volontariato misterbiancese si fortifichi nella condivisione, creando un’onda sempre più crescente di solidarietà e di servizio”.

Ad majora sempre.

Vittoria Consoli

——————-

Prendiamo atto delle precisazioni che la dottoressa Consoli ha inviato in risposta ai nostri articoli. Non possiamo che ammirare la passione con cui difende le proprie scelte, soprattutto la più dolorosa: rinunciare a un posto in consiglio comunale, duramente conquistato, dove si era particolarmente distinta per la cura posta ai temi a lei più vicini.

Speriamo che ci sia tempo per una prossima volta, allora, magari con più esperienza e meno soggezioni, così da muoversi meglio nella politica misterbianchese, che non difetta certo in astuzie e ipocrisie.

Ad maiora.

Rosario Nastasi
Direttore responsabile di Misterbianco 3.0

Condividi:

Redazione

La Redazione di Misterbianco 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it