White Summer Festival, parte domani in sordina e con affanno La seconda edizione anticipata al 15 giugno ma gli spettacoli iniziati già dai primi del mese

White summer festival: quest’anno si parte prima. Di corsa. E senza foto ricordo in municipio! Da domani, in contemporanea con l’isola pedonale ma per i mesi di luglio e agosto, prende il via la seconda edizione del cartellone musicale estivo, organizzato da alcuni esercizi di ristorazione del centro storico e patrocinato dal Comune di Misterbianco.

Un’esperienza che, già dall’anno scorso, ha visto la sinergia tra pubblico e privato con alcuni obiettivi: migliorare le condizioni di vivibilità, incrementare la fruibilità del centro storico, dare una mano alle attività economiche nella stagione estiva, incrementare la conoscenza del centro storico e dei suoi monumenti.

L’iniziativa dovrebbe essere regolata dalla sottoscrizione di un ‘patto d’obbligo’ tra le parti, come deliberato dalla giunta municipale il 7 giugno. Ciascun pubblico esercizio, che scelga di adempiere agli obblighi del patto potrà aderire tramite semplice richiesta scritta. L’amministrazione comunale si riserva di valutare la richiesta e, solo a seguito di espresso accoglimento della stessa, si procederà a sottoscrivere il patto.

In pratica i ristoratori si impegnano: a varare una serie di iniziative musicali all’aperto per intrattenere la clientela ospitata; a contenere il consumo di alcolici; a rispettare le normative acustiche vigenti in materia di decibel fino alle ore 24; a rispettare la raccolta differenziata dei rifiuti e mantenere in condizioni di pulizia e ordine l’area antistante e limitrofa al locale.

Il Comune assicura i servizi di controllo con la polizia locale, l’isola pedonale dalle 20 alle 24 nelle vie interessate, a concedere a titolo gratuito l’uso del suolo pubblico occupato dal pubblico esercizio, in eccedenza a quanto già autorizzato, e solo per gli eventi della ‘White Summer Festival’; a mettere a disposizione punti luce, dietro richiesta scritta e nell’ambito delle disponibilità.

Quest’anno, però, gli spettacoli musicali sono partiti in largo anticipo, già dalla prima settimana di giugno, e quindi fuori rassegna e fuori ‘patto d’obbligo’. L’anno scorso il festival era partito il 2 luglio. E il Comune ha voluto anticipare i tempi, complici forse le calde serate arrivate all’improvviso.

Sarà stato l’affanno causato dalla corsa ad adeguare autorizzazioni, servizi e anticipare l’isola pedonale, sarà anche che l’atmosfera quest’anno non è delle migliori, ma non c’è stata la pompa magna della prima edizione: nessuna cerimonia di presentazione, nessuna foto ricordo, pochi sorrisi.

Solo il manifesto, con i tre esercizi aderenti, contro i quattro dell’anno scorso. Ma l’amministrazione si augura che la sinergia si allarghi, come ha dichiarato il vice sindaco e assessore al Turismo Matteo Marchese. “Affinché – ha sottolineato – faccia da traino non solo alle aziende aderenti ma a tutto il territorio e alla cittadinanza”.

Rosario Nastasi
Seguimi

Condividi:

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi