Addio a “Turi” Di Caro, il ‘Cavaliere’ È stato vice-Sindaco e per anni brillante funzionario apicale del Comune

Addio al Cavaliere Salvatore Di Caro, misterbianchese, spentosi a 79 anni. 

”Turi”, come era da tutti conosciuto, è stato per lunghi anni un protagonista della vita cittadina, pur con un carattere schivo che lo lasciava sempre lontano dai riflettori.

Protagonista prima come militante del Partito Comunista e componente del Direttivo sezionale negli anni Sessanta, poi da vice Sindaco nell’Amministrazione di Salvatore Gennaro, suo grande amico, dopo l’elezione in Consiglio Comunale nel 1965.

Di Caro (primo da sin.) al 5° congresso regionale dei Comunisti siciliani
Di Caro (con i baffi) al fianco di Enrico Berlinguer, in visita nel 1973 a Misterbianco

Un paio di anni dopo arriverà il Concorso al Comune che ne farà un brillante funzionario, oltre che, per lunghi anni, apprezzato responsabile dell’Ufficio Elettorale, Stato Civile e Anagrafe.

Il titolo di Cavaliere del Lavoro arriverà nel 1988: da quel momento Turi diventerà per molti il “Cavaliere Di Caro”: lui “incassava”, sapendo che in quell’appellativo non c’era mai scherno, ma solo rispetto e ammirazione conquistati in ambito lavorativo.

La macchina elettorale e il suo funzionamento erano per lui un’ossessione e una ragione di vanto.

Nelle ore caotiche che precedevano e seguivano l’apertura dei Seggi tutto doveva funzionare alla perfezione, per avere la “solita” chiamata dalla Prefettura per congratularsi con Misterbianco, per la velocità e la precisione nelle operazioni.

Il Cavaliere Di Caro sorrideva, pensando a quel Presidente di Seggio, ce n’era sempre uno, che non voleva saperne di seguire le istruzioni e aveva rallentato tutto. Non tanto, però, da impedirgli di conservare in ufficio quegli encomi, come “trofei” conquistati nella battaglia delle operazioni di scrutinio.

Esperto di cerimoniale, presterà la sua esperienza al Comune anche negli ultimi anni di carriera e dopo il pensionamento, sempre un passo indietro, da fedele servitore delle Istituzioni.

Con lui se ne va un altro pezzo della storia di una Misterbianco che non esiste più.

Alla famiglia, alla moglie Carmela, ai figli Paolo, Santi e Gabriela, l’abbraccio affettuoso e le condoglianze della redazione di Misterbianco 3.0.

I funerali si svolgeranno martedì 1 ottobre, nella Chiesa di San Nicolò. 

 

Condividi:

Redazione

La Redazione di Misterbianco 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi