Ex ponte Graci, Cantone e Marano (M5S): “Una rotatoria come prima alternativa” I deputati pentastellati temono un'altra incompiuta come il 'ponte Himera'

Una grande rotatoria per decongestionare il traffico della SS 121. È la proposta avanzata dal Movimento 5 Stelle come prima alternativa dopo l’abbattimento del ponte Graci, per voce di Jose Marano, deputata all’Assemblea regionale siciliana, e Luciano Cantone, deputato alla Camera.

L‘occasione è stata offerta dal sopralluogo compiuto stamattina da Marco Falcone, assessore regionale alle Infrastrutture, nell’area della struttura demolita dall’Anas a settembre.

I deputati pentastellati avevano già chiesto interventi immediati del governo regionale e oggi si sono recati in sopralluogo con l’assessore regionale alle Infrastrutture sul posto per vagliare lo stato dell’arte.

“La presenza dell’assessore alle Infrastrutture Falcone – dicono Marano e Cantone – è senza dubbio un segnale importante e necessario per toccare con mano il grande disagio che vivono i cittadini da circa un mese. Disagio che sicuramente non sarà circoscritto a questi 30 giorni ma che è destinato a prolungarsi per mesi e mesi, conoscendo i tempi pachidermici della Regione Siciliana e la vicenda del ponte Himera ne è plastica rappresentazione”.

“Così – aggiunge Marano – ho chiesto al governo regionale una immediata accelerazione. Inizialmente si era detto, come aveva affermato lo stesso assessore regionale, che a settembre sarebbe partita la macchina della ricostruzione. Al momento è tutto fermo e per questa ragione ho chiesto un crono programma dei lavori e lo studio di misure alternative. Si tratta di un’arteria trafficata ed è necessario un piano B specie in vista del periodo natalizio. Non vorremmo che i nostri commercianti e i lavoratori debbano pagare il conto salato delle lentezze della Regione”.

“Abbiamo proposto con il collega Cantone – prosegue la deputata – di valutare la realizzazione di una grande rotatoria che permetterebbe di decongestionare il traffico e che sarebbe una prima alternativa dopo la demolizione del ponte. Continueremo nella interlocuzione costante con l’assessore Falcone affinché si arrivi a soluzioni concrete”.

“Va trovato un piano alternativo di viabilità – ha concluso Cantone – e da componente della commissione Trasporti alla Camera mi farò portavoce delle istanze del territorio con i vertici dell’Anas. Non vogliamo che il ponte Graci diventi un’altra opera incompiuta, la Sicilia ne ha sin troppe e non possiamo incidere così negativamente sulla vita di due grandi comunità”.

Rosario Nastasi
Seguimi

Condividi:

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi