Ripartenza dal Covid-19, NCC e trasporto turistico: un settore a terra che chiede aiuto alla Regione L'appello di Mario Rotondo, imprenditore misterbianchese. Le richieste per riprendere

C’è un settore con 20 mila addetti in Sicilia messo a terra dall’emergenza Covid-19: è quello dei trasporti privati: una flotta di 2500 autorizzazioni NCC (noleggio con conducente con mezzi da 8+1 posti) per circa 800 aziende; 1980 mezzi per 340 aziende bus; 928 tassisti con servizio di piazza.

Numeri consistenti e che fino allo scoppio della pandemia davano supporto al settore del trasporto turistico e scolastico. A Misterbianco, Mario Rotondo lancia ogni giorno appelli alla Regione Siciliana dalla sua pagina Facebook. Il suo messaggio accorato al presidente Nello Musumeci è possibile ascoltarlo sul nostro sito.

«Con la chiusura delle scuole – dice – lo stop delle gite d’istituto, il blocco degli spostamenti delle persone e del turismo nazionale e internazionale tutto si è fermato: motori spenti e mezzi chiusi in garage. Insomma, un disastro».

«E non è bastato neanche il sollievo, temporaneo e insufficiente, dei 600 euro dell’INPS – aggiunge – perché tantissimi sono i casi di dipendenti con cassa integrazione in deroga ancora non pervenuta. Intanto le aziende come la mia hanno tasse da pagare, gli F24 in scadenza».

Ora con la ripartenza, e il “decreto rilancio”, si aspettano timidi segnali per poter sperare. Ma le attese sono tante. Come le richieste dirette alla Regione.

Per poter rimediare al periodo di emergenza e sopravvivere alla grave crisi sofferta, le aziende chiedono facilitazioni nel pagamento dell’ingresso nei porti e il rinnovo della licenza regionale, la certificazione di qualità da riutilizzare per l’anno 2021; conto dipendente a carico del governo; esenzione dal pagamento delle accise; esenzione del pagamento delle tasse di proprietà; check point sospesi o a carico del Governo; proroga delle scadenze dei leasing; finanziamenti a fondo perduto; finanziamenti tasso zero senza spese per istruire le pratiche; inizio piano ammortamento a 24 mesi; estinzione in 120 mesi con garanzia del governo.

Saranno ascoltate?

Rosario Nastasi
Seguimi

Condividi:

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi