Catania, Carabinieri in trasferta bloccano due topi d’auto in via Santa Maddalena Con la perquisizione, trovati attrezzi utili allo scasso: chiavi, radiocomando, porta OBD.

I carabinieri delle stazioni di Caltagirone e Grammichele hanno arrestato i catanesi Fabio Riccio di anni 43 e Antonio Caruso di anni 31, poiché ritenuti responsabili di tentato furto aggravato in concorso.

I militari erano giunti nel capoluogo etneo per recarsi al comando provinciale di piazza Verga. Mentre percorrevano via Santa Maddalena, hanno notato il 43enne che, dopo essere sceso dall’autovettura sulla quale viaggiava insieme a Caruso e, dopo aver ricevuto da quest’ultimo diversi attrezzi, si è accostato a una Fiat 500 parcheggiata poco più avanti.

Dopo aver forzato la serratura, Riccio è entrato nell’abitacolo e si è messo sul sedile lato guida; ha iniziato così ad armeggiare con parte degli attrezzi ricevuti dal complice. L’immediato intervento dei carabinieri ha consentito di bloccare il ladro e, contestualmente, di impedire la fuga del complice che aveva già messo in moto l’autovettura sulla quale era giunto sul posto.

A seguito delle perquisizioni personale e veicolare, sono state rinvenute e sequestrate 2 chiavi a “spadino” opportunamente sagomate, un cilindretto munito di due viti utilizzato per sfilare i cilindri di accensione, un radiocomando, una porta “OBD” utilizzata per decodificare le centraline delle autovetture e diversi attrezzi atti allo scasso. Gli arrestati, terminate le formalità di rito, sono stati relegati agli arresti domiciliari.

Condividi:

Redazione

La Redazione di Misterbianco 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi