Covid19 al Comune, c’è un secondo positivo all’Anagrafe: oggi locali chiusi per la sanificazione Ancora nessun provvedimento dell'Asp. I dipendenti allarmati si sottopongono ai test a proprie spese

C’è un secondo dipendente positivo al tampone rinofaringeo: sale la paura per lo scoppio di un focolaio all’Ufficio Anagrafe del Comune di Misterbianco. Dopo un primo dipendente, contagiato dalla moglie insegnante in una scuola di Piano Tavola (Belpasso), che spontaneamente già da venerdì scorso si era posto in isolamento precauzionale, ora un secondo è risultato positivo dopo essersi sottoposto al tampone in un laboratorio privato.

L’ufficio comunale oggi è chiuso perché sottoposto a sanificazione. Ma dall’Asp ancora nessun provvedimento per isolare e monitorare i dipendenti.

Tutti gli impiegati ora sono preoccupati anche perché, nonostante le rassicurazioni della commissione straordinaria, si sentono abbandonati. La maggior parte di loro ora si sta sottoponendo spontaneamente, e a proprie spese, sia a indagini sierologiche (30 euro) sia al tampone rinofaringeo (50 euro) per conoscere un eventuale contagio.

Ma a preoccupare ulteriormente la comunità misterbianchese è la frequentazione assidua degli impiegati dell’Ufficio Anagrafe nel periodo pre-elettorale e il loro esteso contatto con il pubblico e il personale elettorale impegnato nelle consultazioni.

Accanto a tutto ciò, c’è l’ingarbugliata vicenda del dipendente comunale e della figlia presidente di seggio denunciati dalla Polizia locale per la presunta violazione dell’obbligo della quarantena precauzionale.

In una lettera inviata alle testate giornalistiche, però, la figlia dell’impiegato dà la sua versione dei fatti e denuncia di non essere stata avvisata dall’Asp se non nella giornata di domenica inoltrata.

Rosario Nastasi
Seguimi

Condividi:

Rosario Nastasi

Nasce a Misterbianco nel secolo scorso ma sfiderebbe volentieri Capitan Uncino. Si forma al Classico ma subisce il fascino delle Scienze: Biologia a Catania; Comunicazione a Cassino (Fr). Pubblicista dal 1992, è passato dalla carta stampata, alla Tv, alla radio, al web. Rugbista da giovane ma ora si logora le rotule al calcetto. C'è vita senza contraddizioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi