Zona industriale, operaio messinese muore schiacciato da una pressa L'incidente avvenuto ieri mattina in una azienda per la lavorazione dei metalli. In corso indagini

Un operaio di 59 anni, Rosario Mastrolembo, originario di Messina, è morto ieri in un incidente sul lavoro, in un’azienda della zona industriale/commerciale di Misterbianco.

In base a una prima ricostruzione dei carabinieri, l’uomo sarebbe rimasto schiacciato da una pressa-tornio utilizzata per lavorare l’alluminio.

La Procura di Catania ha disposto l’autopsia e il sequestro del macchinario. Indagini dei carabinieri in corso, per verificare i dispositivi di sicurezza dell’azienda e individuare eventuali responsabilità.

Mastrolembo abitava a Bordonaro, villaggio messinese, e ogni giorno viaggiava per recarsi a lavoro nell’azienda di Misterbianco.

Sulla vicenda è intervenuta la Cisl di Catania e la Fim Cisl siciliana. «Esprimiamo il nostro cordoglio e la nostra vicinanza alla famiglia del lavoratore. In attesa che vengano chiarite le circostanze, è fondamentale che gli organi competenti accertino se le misure di sicurezza siano state rispettate e che al lavoratore fossero stati consegnati i dispositivi di protezione individuale». Ad affermarlo Maurizio Attanasio, segretario generale della Cisl di Catania, e Piero Nicastro, segretario regionale Fim Cisl Sicilia.

«Per il sindacato – aggiungono i due sindacalisti – la sicurezza sul posto di lavoro è una priorità irrinunciabile. Sono troppe le morti sul lavoro e ciascuna di esse chiama in causa la carenza di controlli, di prevenzione, di ispezioni. Queste ultime vanno potenziate, come va rinforzato il nucleo ispettivo dei Carabinieri dell’Ispettorato del lavoro».

Condividi:

Redazione

La Redazione di Misterbianco 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi