Stemmi araldici e studenti negligenti, è l’Aquila il simbolo di Misterbianco e non l’Araba Fenice Nel corso del comizio di sabato 26 giugno, l'ex sindaco Di Guardo prende una topica clamorosa sullo stemma comunale

È inutile. La storia patria non è la materia sua. C’è poco da fare: non è portato. D’altra parte, il compito sullo Stabilimento Monaco glielo hanno passato; alla prova pratica di Applicazioni tecniche stava per buttare giù i resti della Chiesa di San Nicolò al Campanarazzu.

E ora questa confusione di uccelli sullo stemma del Comune. Ma santu cristianu, come mi va a dire che sullo stemma del Comune di Misterbianco c’è l’Araba fenice?! E ha citato pure tanto di motto: “Melior de cinere surgo”!

Nello stemma del Comune di Misterbianco c’è l’Aquila! L’Araba fenice è nello stemma del Comune di Belpasso!

Che poi, non dico di andare a sfogliare chissà quali polverosi libroni: bastava una cosa moderna, una googlata su wikipedia. E trovava “D’argento, all’aquila al naturale dal volo spiegato, caricato in petto da uno scudetto d’azzurro alla banda d’oro, recante nel modulo superiore una cometa d’argento e nel modulo inferiore un vulcano vampante. Ornamenti esteriori da Comune. D.P.R. 11 dicembre 1969

E dire che il corso l’ha ripetuto cinque volte. È ripetente e se la vanta pure!

Condividi:

Redazione

La Redazione di Misterbianco 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi