Lavoro in nero, i Carabinieri della Tenenza e del Nil sanzionano locale Sanzioni per quasi 15.000 euro, denuncia al titolare e sospensione dell'attività

Maxi sanzione di 10.500 euro, altre violazioni per 4.400 euro, una denuncia al titolare e sospensione dell’attività imprenditoriale. È quanto inflitto dai Carabinieri della tenenza di Misterbianco e quelli del Nucleo Ispettorato del Lavoro (NIL) di Catania a un esercizio di ristorazione del centro misterbianchese.

L’operazione dei militari si è svolta nell’ambito della campagna promossa dal comando generale dell’Arma dei Carabinieri volta a verificare il rispetto delle misure in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro e a contrastare il ricorso a lavoratori in nero.

All’esito del controllo nell’esercizio commerciale, il legale rappresentante dell’attività, un catanese di 33 anni, è stato denunciato per aver utilizzato un impianto di video sorveglianza in assenza di accordo sindacale, per aver omesso la sorveglianza sanitaria dei lavoratori e per non aver adottato idonee misure di primo soccorso, violazioni che hanno comportato l’applicazione di un’ammenda dell’importo di 4.400 euro.

È scattata inoltre la maxi sanzione amministrativa di 10.500 euro ed è stato comminato il provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale conseguentemente all’impiego di tre lavoratori in nero su sei presenti.

Condividi:

Redazione

La Redazione di Misterbianco 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Realizzato e gestito da You-Com.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi